Pontoglio - Inaugurazione della centrale idroelettrica

Pontoglio, 13 luglio 2017. Una giornata importante per i pontogliesi e per SEVA: la nuova centrale idroelettrica è stata finalmente inaugurata. Un momento atteso da molto, forse troppo tempo: l’iter autorizzativo e realizzativo è durato infatti 17 lunghi anni, trascorsi la maggior parte soprattutto per ottenere i permessi, mentre la realizzazione dell’impianto vera e propria è durata “solo” un anno e mezzo.

L’area dove sorge la nuova centrale era degradata dai ruderi della vecchia centralina (1934-1970) che forniva energia per azionare i telai della Manifattura di Pontoglio.

Da oggi la centrale ha un’altra vita: un importante intervento di recupero ambientale all'interno del territorio del Parco Oglio Nord ha visto la demolizione e lo smaltimento delle rovine preesistenti e la realizzazione del moderno impianto composto dalla traversa, dal canale di adduzione e dalla centralina che sorge dietro gli edifici della manifattura.

Oggi Stefano De Benedetti, Amministratore Unico della SEVA, ha voluto invitare e ringraziare tutti coloro i quali  sono stati coinvolti nell’impresa: il comune di Pontoglio, il Parco dell'Oglio Nord, il Consorzio dell'Oglio, il team di progetto e costruzione, le imprese costruttrici e i consulenti.

Dopo la visita all'impianto, la giornata si è conclusa con la proiezione del video che spiega il progetto e testimonia i momenti cruciali della realizzazione dell'impianto.

 

 

 

 

Luci della ribalta per il villaggio di Nhacra Teda, in Guinea Bissau, dove Seva for Africa ha installato un impianto da 6 kW. La Stampa di Torino dedica al “Centro Sanitario Madre Maria Caterina Troiani” un ampio articolo

Courmayeur, 28 giugno 2017. Anche i media nazionali si accorgono del prezioso lavoro sul campo svolto dalle suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria, che dal febbraio del 2016, sono sostenute dal programma di CSR Seva for Africa. Al Centro Sanitario Madre Maria Caterina Troiani Seva for Africa ha infatti donato (e installato) un impianto fotovoltaico Stand-alone da 6 kW. Con un bell’articolo uscito il 25 giugno nella sezione “Vatican Insider” de La Stampa, l’inviata da Nhacra, Cristina Uguccioni, traccia un bellissimo ritratto del Centro e di Suor Valeria, anima ispiratrice di questo che è non solo un “punto di riferimento per i 26.000 abitanti della zona che vivono in 50 villaggi”, ma anche luogo di incontro e di solidarietà fra cristiani e musulmani.  

Seva for Africa: installato l’impianto da 27 kW ad Anatihazo in Madagascar

Courmayeur, 28 aprile 2017. Antananarivo Madagascar. Buongiorno a tutti, come di consueto ecco impressioni e sensazioni di questo viaggio nel centro di Anatiazho gestito dall’opera Don Orione in Madagascar”. Fausto Cadei capo dello staff tecnico di Seva ci ha raccontato la sua avventura in Madagascar, dove il programma di CSR Seva for Africa ha contribuito all’installazione di un impianto fotovoltaico Stand –alone da 27 kW  

Seva for Africa: ecco il nuovo impianto base da 6 kW, ch potrà essere implementato per moduli di 3 kW.

Courmayeur, 12 aprile 2017. Alla base la solidità dell’architettura costituita da componentistica robusta, collaudata e affidabile. Non è da trascurare poi il corso offerto dal produttore svizzero di inverter Studer grazie al quale i tecnici di Seva potranno autocertificare eventuali guasti in garanzia direttamente in sito. Gli impianti  da 6 kW verranno installati  nel corso del 2017 in Repubblica Democratica del Congo (2), Ghana (2), in Guinea Bissau (1), mentre uno molto di taglia maggiore  (27 kW) è in via di finalizzazione in Madagascar. 

Installati altri due impianti fotovoltaici Stand alone da 6 kW a Bukavu in RDC (2)

Courmayeur, 21 novembre 2016. Grazie a tutti per la collaborazione in questo grande progetto di Seva e un arrivederci al prossimo viaggio”. Queste le parole del capo tecnico a chiusura dell’ultima fatica. Dopo 15 giorni dall’arrivo dei tecnici a  Bukavu  in Repubblica Democratica del Congo anche il secondo dei due impianti fotovoltaici Stand-alone da 6 kW è stato installato nel dispensario di Suor Rita in località Tumino.